A+ A A-
 

Con questo terzo album i Cosmic Putrefaction superano alla grande la prova di maturità Con questo terzo album i Cosmic Putrefaction superano alla grande la prova di maturità Hot

Con questo terzo album i Cosmic Putrefaction superano alla grande la prova di maturità

recensioni

titolo
Crepuscular Dirge for the Blessed Ones
etichetta
Profound Lore Records
Anno

PROVENIENZA: Italia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Demilich, Immolation, Morbid Angel, Blood Incantation, Chthe'ilist 

LINE UP: 
G.G. - vocals, guitars, bass 
Giulio Galati - drums (session)

TRACKLIST: 
1. ...Through Withered Horizons [02:06] 
2. Sol's Upheaval Debris [05:44] =ASCOLTA= 
3. From Resounding Silence to the Obsidian Womb [06:00] 
4. Amniotic Bewilderment [05:28] =ASCOLTA= 
5. Lysergic Sulfuric Waters [05:14] 
6. Twisting Spirals in the Murk [05:31] 
7. Cradle Wrecked, Curtains Unfurled [07:06] 
8. Crepuscular Dirge for the Blessed Ones [05:07] 

Running time: 42:16 

opinioni autore

 
Con questo terzo album i Cosmic Putrefaction superano alla grande la prova di maturità 2022-05-07 14:26:04 Daniele Ogre
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    07 Mag, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La prima volta che il sottoscritto ebbe modo di conoscere ed apprezzare un lavoro di Gabriele Gramaglia è stato nel 2015 con il debut album dei The Clearing Path (seguito poi nel 2017 da un secondo album); negli ultimi tempi abbiamo "ospitato" il cantante e polistrumentista milanese con altri suoi progetti (Turris Eburnea e Vertebra Atlantis), ma è ormai assodato che il progetto primario dell'artista meneghino è divenuto senz'ombra di dubbio quello in esame oggi: i Cosmic Putrefaction. La creatura Death Metal partorita dalla mente di G.G. arriva con grandi aspettative a questa prova: dopo due ottimi album usciti su I, Voidhanger Records ("At the Threshold of the Greatest Chasm" nel 2019 e "The Horizons Towards Which Splendour Withers" nel 2020), per la terza prova su lunga distanza "Crepuscular Dirge for the Blessed Ones" G.G. si ritrova sotto la potentissima ala di una delle principali label underground estreme del globo: Profound Lore Records. Con queste premesse, è facile intuire dunque le altissime aspettative riguardo il terzo album dei Cosmic Putrefaction; aspettative che sono state ampiamente soddisfatte dall'artista milanese, capace di regalarci il suo lavoro più maturo e curato in ogni minimo particolare. Come i precedenti lavori, anche "Crepuscular Dirge for the Blessed Ones" deve mkolto delle sue sonorità ad un connubio tra la monolitica potenza di Immolation e Morbid Angel e l'avanguarsitica tecnica dei Demilich... insomma, come i Blood Incantation, band a cui - con ancora le dovute proporzioni AL MOMENTO - questo progetto nostrano può accostarsi, senza ormai più alcun timore reverenziale. Prendendosi un anno di tempo in più rispetto a quello intercorso tra primo e secondo album, G.G. è riuscito a dare una nuova dimensione ai Cosmic Putrefaction, senza però cambiare di una virgola quella che è l'anima di questa band. La sensazione sin da subito è che in fase di songwriting ci sia stata una crescita esponenziale, mostrando per lunghi tratti una fortissima personalità propria; vero, si hanno comunque bisogni di almeno due o tre attenti ascolti per riuscire a penetrare nelle fitte trame di quest'opera - che per la cronaca vede la presenza in qualità di session dietro le pelli di un mostro come Giulio Galati (Hideous Divinity, Nero di Marte) -, ma possiamo garantirvi che pezzi come "Amniotic Bewilderment", "From Resounding Silence to the Obsidian Womb" e la massiccissima opener "Sol's Upheaval Debris" sapranno fare presa eccome. Con una prova di tale maturità, possiamo dire in un certo senso che i Cosmic Putrefaction si sono fatti grandi. Tanto da poter anche azzardare a dire di essere la maggiore realtà italiana di un certo modo d'intendere il Death Metal. Che dire: giù il cappello, signori.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Anvil: nonostante un po' di ruggine, l'incudine resiste.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Echelon, un debutto molto promettente
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mezz'ora di sano Death Metal old school con gli statunitensi Obscene
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lugubre, pesante, oppressivo: solita buona release per i Mournful Congregation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quattro anni tornano a farsi vivi i Circle of Silence
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EP troppo breve quello degli Oratory per poter dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I canadesi Miscreation si presentano con un buon demo di tre pezzi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Archie Caine deve scegliere quale strada seguire
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità ma tanta tecnica nel debut EP degli Harvested
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Böllverk, troppo eterogenei
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla