A+ A A-
 

Un buon album per gli svedesi Wachenfeldt, ma serve un tocco maggiormente personale Un buon album per gli svedesi Wachenfeldt, ma serve un tocco maggiormente personale Hot

Un buon album per gli svedesi Wachenfeldt, ma serve un tocco maggiormente personale

recensioni

titolo
Faustian Reawakening
etichetta
Threeman Recordings
Anno

PROVENIENZA: Svezia 

GENERE: Death/Black Metal 

FFO: Behemoth, Hate, Belphegor, Morbid Angel, Speticflesh 

LINE UP: 
Thomas von Wachenfeldt - vocals, guitars, bass, keyboards 
Daniel Jakobsson - guitars 
Jon Skäre - drums 

TRACKLIST: 
1. Primaeval Order [06:07] =VIDEO= 
2. Faustian Reawekening [07:37] 
2. Halsu [07:43] =ASCOLTA= 
3. Become Who You Are [07:41] 
4. Contemporary Eschatology [05:29] 
5. Fertilize the Soil [05:46] 
6. The Warrior Mounds [06:55] 
7. Interlude - Incipiens in Finem [01:50] 
8. Where Everything Ends [03:59] 

Running time: 53:07 

opinioni autore

 
Un buon album per gli svedesi Wachenfeldt, ma serve un tocco maggiormente personale 2022-05-18 17:20:07 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    18 Mag, 2022
Ultimo aggiornamento: 18 Mag, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"Faustian Reawakening" è il secondo album dei Wachenfeldt, progetto voluto e creato da Thomas von Wachenfeldt (Wombbath), circondatosi col tempo con altri musicisti e che vede la presenza oggi in formazione insieme al fondatore (in qualità di cantante, chitarrista e bassista) Daniel Jakobsson alla chitarra e Jon Skäre (Consumption, PermaDeath) dietro le pelli. Ci troviamo davanti ad un lavoro Black/Death che molto deve alla scuola centro europea: manco a dirlo Behemoth, Belphegor e Hate sono nomi che vengono subito in mente sin dalle prime note dell'opening track "Primaeval Order", un sound quindi granitico e con quelle atmosfere cupe, a tratti morbose ma anche estremamente solenni che tanta fortuna hanno portato sia ai colossi polacchi che a quelli austriaci. Essendo svedesi, poi, non mancano degli accenni allo stile melodico tipico della loro terra d'origine (Dissection, Necrophobic), con in più un'aura epica e pomposa data dalle testiere/orchestrazioni che a tratti rimandano ai Septicflesh. Come avrete intuito ormai, seppur scritto e suonato in maniera impeccabile, quest'album targato Wachenfeldt pecca alquanto in personalità, unico neo - anche se non proprio di poco conto - di un lavoro che si lascia ascoltare anche se la durata - tanto dei brani quanto quella generale - è abbastanza elevata. Cosa questa che ai meno avvezzi a questo sound potrà portare un po' di fisiologica "stanchezza" nella seconda metà dell'album, mentre i più avvezzi troveranno sicuramente pane per i loro denti, soprattutto a nostro avviso con la tripletta iniziale formata dai due singoli "Primaeval Order" e "Halsu" e dalla title-track (ed a proposito della title-track "Faustian Reawakening" ringraziamo l'agenzia che ci ha fornito il promo con la tracklist nelle info sheets sbagliata). Da artisti con una certa esperienza è lecito aspettarsi di più di un lavoro che sia sì ben suonato e prodotto ma a cui manca quel "quid in più" che lo faccia essere più di un semplice compendio di quanto già ampiamente fatto da altri gruppi, ma comunque in generale non ci sentiamo di bocciare la proposta dei Wachenfeldt: il giusto compromesso crediamo sia una sufficienza piena.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

TrollfesT: un album dal sapore estivo dedicato anche ai non addetti ai lavori
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto a dir poco incredibile per Swartadauþuz ed i suoi Trolldom
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I texani Void Witch si presentano con un più che soddisfacente EP omonimo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Death/Thrash diretto e viscerale per i polacchi Infernal Bizarre
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Bentornata, Sarah Jezebel Deva!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il troppo stroppia: nuovo album per i Lost Tribes Of The Moon
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Tomb Mold un nuovo demo breve quanto affascinante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole gemme sinfoniche: debutto per i Carmeria!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: nuovo EP che segue le sonorità più classiche
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla