A+ A A-
 

Un'oscura luce infine: decisamente promosso il nuovo album dei Consecration Un'oscura luce infine: decisamente promosso il nuovo album dei Consecration Nuovo Hot

Un'oscura luce infine: decisamente promosso il nuovo album dei Consecration

recensioni

titolo
Cinis
etichetta
Redefining Darkness Records
Anno

PROVENIENZA: UK 

GENERE: Doom/Death Metal 

FFO: early Paradise Lost, Disembowelment, Hooded Menace, Winter, Coffins 

LINE UP: 
Daniel Bollans - vocals 
Liam Houseago - guitars 
Andy Matthews - guitars 
Shane Amies - bass 
Jorge Figueiredo - drums 

TRACKLIST: 
1. The Dweller in the Tumulus [08:22] =ASCOLTA= 
2. Ground to Ashes (A Cremulation) ft. Dave Ingram (Benediction) [05:43] 
3. Embrace of Perpetual Mourning [11:01] 
4. A Dying Wish [01:11] 
5. These Fleeting Memories [09:19] 
6. The Charnel House [03:37] =VIDEO= 
7. A Sentient Haunting [07:39] 
8. Unto the Earth Bethralled [09:22] 
9. In Loving Abandonment [01:48] 

Running time: 58:02 

opinioni autore

 
Un'oscura luce infine: decisamente promosso il nuovo album dei Consecration 2022-06-19 17:03:26 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    19 Giugno, 2022
Ultimo aggiornamento: 20 Giugno, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Torniamo dopo circa sette mesi a parlare dei britannici Consecration, Doom/Death Metal band di Norwich che abbiamo già 'ospitato' sulle nostre pagine con l'album del 2019 "Fragilium" (Solitude Productions) e l'EP del novembre 2021 "Reanimated" (Cavernous Records), e che ritroviamo oggi con il terzo full-length, "Cinis", che presenta un paio di sostanziali novità. La prima è l'ennesimo cambio di label, con i Nostri accasatisi in una garanzia per l'underground estremo come Redefining Darkness Records; l'altra riguarda quello che fino ad oggi abbiamo ritenuto essere il tallone d'achille del quintetto del Norfolk, la produzione: ebbene, "Cinis" presenta una produzione finalmente degna di tal nome e che finalmente fa ben risaltre in maniera chiara e bilanciata il cupo quanto spietato operato dei Consecration. Se lo scorso EP, avendo dei brani riproposti dal passato, poteva sembrare immediatamente più pesante, con funeree influenze da gruppi come gli Evoken, in questa nuova opera i Consecration riprendono le fila di "Fragilium", ossia con un Doom/Death che alterna diversi momenti: da quelli più pesanti e mefitici (Disembowelment, Winter, Coffins) a bordate più prettamente Death Metal 'autopsyano' (prendete la parte centrale di "Ground to Ashes (A Cremulation)"), fino alle oprrimenti atmosfere dei celeberrimi "Peaceville Three", in particolar modo i primi Paradise Lost (e nel contempo i primi lavori degli Hooded Menace). Ma se musicalmente abbiamo davanti quello che ci si aspetterebbe dai Consecration, compresa la mastodontica durata sia di buona parte dei pezzi che dell'intero disco con quasi un'ora di musica, come dicevamo è dal punto di vista della produzione che possiamo segnalare giganteschi passi avanti rispetto al passato: non ci si può che togliere il cappello per l'ottimo lavoro svolto da Greg Chandler, storico cantante degli Esoteric che ha anche un enorme curriculum in quanto a produzioni (Esoteric, ovviamente, ma anche Convocation, Officium Triste, gli Ataraxy recensiti un paio di giorni fa, Cruciamentum, Nokturnal Mortum, My Silent Wake.... e la lista sarebbe ancora lunghissima). In tal modo si riesce a cogliere le varie sfumature della proposta dei Nostri, capaci di tirar fuori un lavoro che nonostante la lunga durata riesce a tener incollati fino alla fine, certo magari a patto che siate amanti di tali sonorità, ovvio. Si riesce soprattutto a cogliere come i Consecration siano molto abili ad unire momenti di pura violenza - e un esempio su tutti è la già citata "Ground to Ashes (A Cremulation)", in cui tra l'altro troviamo come ospite mr. Dave Ingram -, ad altri in cui la cupa mestizia delle atmosfere del Doom/Death dei 90's prende prepotentemente il sopravvento, vedasi in tal senso le lunghissime quanto affascinati "Embrace of Perpetual Mourning" ed "Unto the Earth Bethralled", che tra oscure armonizzazioni e pachidermici rallentamenti al limite del Funeral Doom seguiti da repentine accelerazioni riescono a tenere alta l'attenzione dell'ascoltatore fino all'ultimo secondo. Finalmente i Consecration riescono a dimostrare realmente tutto il loro potenziale, grazie ad un lavoro dal carattere morbosamente oscuro: è bastato affidarsi ad un produttore dalla grande esperienza ed estremamente ferrato nel genere per poter mettere in risalto queste nove gemme di luttuoso fascino. Ben fatto! Davvero ben fatto!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

TrollfesT: un album dal sapore estivo dedicato anche ai non addetti ai lavori
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto a dir poco incredibile per Swartadauþuz ed i suoi Trolldom
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I texani Void Witch si presentano con un più che soddisfacente EP omonimo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Death/Thrash diretto e viscerale per i polacchi Infernal Bizarre
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Bentornata, Sarah Jezebel Deva!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il troppo stroppia: nuovo album per i Lost Tribes Of The Moon
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Tomb Mold un nuovo demo breve quanto affascinante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole gemme sinfoniche: debutto per i Carmeria!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: nuovo EP che segue le sonorità più classiche
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla