A+ A A-
 

Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus Nuovo

Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus

recensioni

titolo
Aornos
etichetta
I, Voidhanger Records
Anno

PROVENIENZA: Grecia 

GENERE: Black/Death Metal 

FFO: Belphegor, Behemoth, Rotting Christ, Setherial, Emperor 

LINE UP: 
Meleager - vocals 
Esophis - guitars, bass, percussion 
Nodens - drums 
QSnc - synths 

TRACKLIST: 
1. Epiclesis [02:16] 
2. The Devouring Chasm [07:56] 
3. Slithering Tongue of Lethe [08:23] 
4. Mnemosyne [09:29] 
5. Vessel of Empiricism [05:51] 
6. The Alpha and the Omega Revealed - Part 1 [08:45] 
7. The Alpha and the Omega Revealed - Part 2 [14:32] 

Running time: 57:12 

opinioni autore

 
Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus 2022-06-21 16:59:18 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    21 Giugno, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' passato qualche anno da quando abbiamo incontrato per la prima volta i greci Prometheus, all'epoca del primo album "Consumed in Flames" nel 2017; nel frattempo la band ellenica ha firmato per I, Voidhanger Records rilasciando nel 2020 l'album "Resonant Echoes from Cosmos of Old" - colpa nostra, ce lo siamo perso! -, per infine tornare oggi a due anni distanza sempre per la label nostrana con questo nuovo "Aornos". E' una band musicalmente e stilisticamente più matura quella che ritroviamo oggi, essendo i Nostri fautori di un Black/Death che presenta al proprio interno diverse "scuole di pensiero": dal Death/Black centro-europeo (Behemoth, Belphegor) a fare da fondamenta, passando per le atmosfere occulte elleniche (Rotting Christ, Varathron, Acherontas), sfuriate Black svedese (Setherial, Dark Funeral) o sinfonico (Emperor), fino ad arrivare a passaggi epici e maestosi che possono rimandare ai Septicflesh. E ok, è probabile che adesso stiate pensando che a leggerla così il sound dei Prometheus possa sembrare un mischione esagerato, mentre invece possiamo garantirvi che la band greca opera il tutto con estrema fluidità. Da qui la maturazione raggiunta dai Prometheus di cui dicevamo poco sopra: i quattro ragazzi di Salonicco - che si presentano ai nastri di partenza con il nuovo cantante Meleager - ci offrono un lotto di pezzi tutti dalla lunga durata, ma che nonostante ciò riescono a mantenere sempre alta la tensione e, soprattutto, l'attenzione dell'ascoltatore. E questo grazie proprio alla varietà di soluzione trovate dai Nostri all'interno di questo lavoro, con brani ricchi di pathos che s'intervalla a sferzate di ferocia inaudita ("Slithering Tongue of Lethe" ne è probabilmente l'esempio più lampante). In generale, "Aornos" è un album che potrà facilmente incontrare i favori di più frange di fans del Metal estremo, ed i Prometheus appaiono come una band sempre più convinta dei propri mezzi ed in costante crescita.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

TrollfesT: un album dal sapore estivo dedicato anche ai non addetti ai lavori
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto a dir poco incredibile per Swartadauþuz ed i suoi Trolldom
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I texani Void Witch si presentano con un più che soddisfacente EP omonimo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Death/Thrash diretto e viscerale per i polacchi Infernal Bizarre
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Bentornata, Sarah Jezebel Deva!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il troppo stroppia: nuovo album per i Lost Tribes Of The Moon
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Tomb Mold un nuovo demo breve quanto affascinante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole gemme sinfoniche: debutto per i Carmeria!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: nuovo EP che segue le sonorità più classiche
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla