A+ A A-
 

Convince 50/50 il dodicesimo album dei Paganizer Convince 50/50 il dodicesimo album dei Paganizer Hot

Convince 50/50 il dodicesimo album dei Paganizer

recensioni

gruppo
titolo
Beyond the Macabre
etichetta
Transcending Obscurity Records
Anno

PROVENIENZA: Svezia 

GENERE: Death Metal 

FFO: Grave, Entombed, Dismember, Entrails, Demonical 

LINE UP: 
Rogga Johansson - vocals, guitars 
Kjetil Lynghaug - guitars 
Martin Klasen - bass 
Matte Fiebig - drums 

TRACKLIST: 
1. Down the Path of Decay [03:14] 
2. Left Behind to Rot [03:17] 
3. Meatpacker [02:57] =ASCOLTA= 
4. Sleepwalker [03:15] =ASCOLTA= 
5. Succumb to the Succubus [03:25] 
6. Raving Rhymes of Rot [05:10] 
7. Beyond the Macabre [04:29] =ASCOLTA= 
8. Menschenfresser [02:48] 
9. You Are What You Devour [04:42] =ASCOLTA= 
10. Unpeaceful End ft. Karl Willets (Bolt Thrower) [06:05] =ASCOLTA= 

Running time: 39:22 

opinioni autore

 
Convince 50/50 il dodicesimo album dei Paganizer 2022-06-28 18:04:52 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    28 Giugno, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ormai sappiamo bene che non passa molto tempo prima che si incontri nuovamente su queste pagine Rogga Johansson. Lo stakanovista svedese del Death Metal ha pubblicato solo negli ultimi tempi ed in un battito d'occhi i nuovi lavori di Ribspreader, Furnace e quello che è il suo progetto primario, i Paganizer, band nata a fine anni '90 dalle ceneri dei Terminal Grip. e il punto è forse questo: al confronto anche solo con i lavori di Ribspreader e, soprattutto, Furnace, "Beyond the Macabre" dei Paganizer è un album che perde su tutta la linea. E questo anche confrontandolo col precedente "The Tower of Morbid". Sul piano prettamente musicale ritroviamo i Paganizer esattamente dove li avevamo lasciato, ossia con il loro old school Swedish Death Metal implementato da melodie spesso dal sapore Blackened; la differenza sostanziale è che rispetto al predecessore, questo album No.12 dei Paganizer sembra essere molto meno ispirato. I pezzi che compongono la tracklist hanno in generale un buon tiro - vedasi ad esempio "Left Behind the Rot" e "Sleepwalker" -, ma sempre in un discorso generale si ha spesso la netta sensazione di un lavoro scritto col pilota automatico inserito, con alcuni passaggi convincenti, ma anche altro che lo sono meno (o non lo sono affatto, a dirla tutta, come "Succumb to the Succubus"). Va detto, per onestà, che non aiuta per certi versi proprio l'enorme stakanovismo del veterano svedese, con soluzioni stilistiche e riff che abbiamo già potuto ascoltare dallo stesso decine di altre volte. Crediamo sia normale che ci siano aspettative leggermente più alte se si parla dei Paganizer, aspettative che nel caso di quest'ultima opera non sono state soddisfatte a pieno, di certo non quanto con "The Tower of the Morbid". Tirando le somme finali: album sufficiente, e proprio per questo una piccola delusione c'è.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Primo soddisfacente full-length per i francesi Dawohl
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai Rotting Empire un secondo album espressamente per i fans degli Amon Amarth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mega Colossus: metallo tecnico e di buona fattura.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Tyrants of Chaos, classico Heavy Metal dall'Alberta
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fraser Edwards, questa volta non ci siamo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helios, nuova band con Tim Aymar
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Phoebus The Knight, un progetto che stenta a decollare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Destral, una vera gemma dalla Spagna
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla