A+ A A-
 

Dopo nove anni gli Shuriken Cadaveric Entwinement pubblicano il loro terzo album Dopo nove anni gli Shuriken Cadaveric Entwinement pubblicano il loro terzo album Hot

Dopo nove anni gli Shuriken Cadaveric Entwinement pubblicano il loro terzo album

recensioni

titolo
Constructing the Cataclysm
etichetta
Comatose Music
Anno

PROVENIENZA: U.S.A. 

GENERE: Death Metal 

FFO: Deicide, Morbid Angel, Dying Fetus, Ripping Corpse, Dim Mak 

LINE UP: 
Jay Barnes - vocals 
Jordan Varela - guitars, bass, drums 

TRACKLIST: 
1. Insurrection of the Diabolical [04:19] 
2. Breaching the Gates of Tranquillity [04:10] =ASCOLTA= 
3. Insidious Spiritual Incarceration [03:43] 
4. Awaiting the Infinity of Oblivion [04:46] 
5. Irrevocable Siege of the Abominable [03:13] 
6. Fragmenting the Profane [04:06] 
7. Tribunal of the Oni [03:47] 
8. Constructing the Cataclysm [04:55] 

Running time: 32:59 

opinioni autore

 
Dopo nove anni gli Shuriken Cadaveric Entwinement pubblicano il loro terzo album 2022-08-13 18:19:12 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    13 Agosto, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Terzo full-length per i Shuriken Cadaveric Entwinement, duo proveniente dal North Carolina formatosi nel 2006 ad opera del cantante Jay Barnes (Cesspool of Vermin, Lust of Decay) ed il polistrumentista Jordan Varela (Lust of Decay, ex-Cesspool of Vermin, ex-Lividity). Un disco, questo "Constructing the Cataclysm" a cui personalmente mi sono approcciato con particolare curiosità, dovuta alle tematiche del duo americano: Samurai, i più spietati e perfetti guerrieri della storia che operavano nel Giappone Feudale. Un tema insomma a me abbastanza caro, ma che sostanzialmente è l'unica parte veramente interessante di "Constructing the Cataclysm". L'album arriva a ben nove anni di distanza dal precedente "Resuscitating the Vile" - immaginiamo per gli impegni dei due musicisti con le altre bands - ed è edito da Comatose Music, e si presenta con otto pezzi per una durata di poco superiore alla mezz'ora di Death Metal che vede in Deicide e Morbid Angel le influenze principali, unito ad un groove pesantissimo che non può non rimandare ai Dying Fetus. La prima cosa che salta all'orecchio, è che questo terzo album dell'act statunitense non è il solito album Brutal e/o Slam/Brutal che ci arriva dalla veterana label anch'essa del North Carolina. Ma passata la sorpresa - perché è una sorpresa, diciamocelo - ci si accorge anche di come "Constructing the Cataclysm" sia anche un album che sì, si lascia ascoltare, però non lasciando nulla di che alla fine; un lavoro lineare e che si attesta sulla sufficienza, con una buona produzione ed un lavoro di composizione/esecuzione senza sbavature, ma cui manca quel guizzo, quella hit che permetta al lavoro di farsi notare. Le tematiche come detto giocano per il sottoscritto un ruolo molto, molto importante, ma la sensazione è che non siano state supportate a dovere dal comparto musicale. Sia chiaro che questo non è assolutamente un brutto album e gli otto pezzi sono, come dicevamo, qualitativamente buoni, ma c'è un qualcosa che lascia alla fine leggermente insoddisfatti. Comunque sia, ai tantissimi amanti di queste sonorità consigliamo l'ascolto di "Constructing the Cataclysm": non è detto che vi ritroviate con le stesse sensazioni finali del sottoscritto, ma anzi potreste trovare questa release alquanto interessante. A voi, lascio il giudizio.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fans del Power Metal scandinavo, segnatevi il nome degli Evermore!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dark Forest, un EP per i fans degli Elvenking
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arriva anche sul mercato europeo il discreto EP dei Phantasmagore
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo Zornheym è molto più che un momentaneo sonno della ragione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficiente la prima prova su lunga distanza dei Last Retch
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Orgg: in "Dimonios" il grido dei caduti dimenticati!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un EP piuttosto inutile per la one man band Foul Body Autopsy
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ostinazione a rinnegare la personalità: debutto per gli Stormbound
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Of Indigo: non sempre esagerare porta buoni risultati
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Andy Gillion: un disco strumentale dedicato ai videogiochi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Daniele Liverani: un disco (parzialmente) diverso dal solito
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dekta: dalla Spagna con un Metal aggressivo e moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla