A+ A A-
 

Andy Gillion: un disco strumentale dedicato ai videogiochi Andy Gillion: un disco strumentale dedicato ai videogiochi

Andy Gillion: un disco strumentale dedicato ai videogiochi

recensioni

titolo
"Arcade Metal"
etichetta
Autoproduzione
Anno

TRACKLIST:
1. In the arcade (con Yuzo Koshiro)
2. Insert coin
3. 1988 (con Li-sa-X)
4. Tokyo street massacre (con Matt Heafy)
5. Level complete
6. Glitch
7. Damn you water level! (con Stephen Taranto)
8. Invincible
9. Megadrive (con Paul Wardingham)
10. Enter the castle (con Jeff Loomis)
11. Final boss (con Per Nilsson)
12. Game over
13. Arcade Metal – Continue?

LINE UP: 
Andy Gillion – Chitarra, basso e tastiere
66Samus - Batteria

opinioni autore

 
Andy Gillion: un disco strumentale dedicato ai videogiochi 2022-09-15 16:37:19 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    15 Settembre, 2022
Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Andy Gillion è un chitarrista inglese, già noto per aver militato per molti anni nei deathsters Mors Principium Est; nella sua carriera solista ha pubblicato diversi singoli, album e colonne sonore e, ad inizio settembre di quest’anno, ha rilasciato un full-length intitolato “Arcade Metal”, disco strumentale dedicato al mondo dei videogiochi degli anni ’80-’90. Il sound è basato su un Power Metal con qualche tocco neoclassico a cui si aggiungono massicce dosi di parti elettroniche di tastiera in pieno stile anni ‘80/’90, proprio per riportare l’ascoltatore con la mente ai quei tempi. Bisogna dire che la tecnica di Gillion è davvero notevole ed accanto a lui si alternano numerosi ospiti internazionali, fra cui spicca Jeff Loomis (10 minuti di vergogna per chi non conosce questo mostro sacro del metal mondiale!), nonché un batterista individuabile nello statunitense 66Samus (alias Samus Paulicelli, di chiara origine italiana). Le varie canzoni sono molto ben strutturate e non sono un mero sfoggio di tecnica strumentale (come spesso accade ai dischi interamente strumentali); un pezzo come “Enter the castle”, ad esempio, potrebbe avere benissimo delle parti cantate, ma funziona ugualmente molto bene anche senza. Durante i vari ascolti, non si sente dunque la mancanza di un singer per impreziosire l’album, ma anzi molte volte i brani sono perfetti così come sono e convincono pienamente. Non è semplice realizzare un album strumentale ed essere interessanti e coinvolgenti, invece devo dire che Andy Gillion con questo “Arcade Metal” ci è riuscito perfettamente.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Fans del Power Metal scandinavo, segnatevi il nome degli Evermore!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dark Forest, un EP per i fans degli Elvenking
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arriva anche sul mercato europeo il discreto EP dei Phantasmagore
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il nuovo Zornheym è molto più che un momentaneo sonno della ragione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficiente la prima prova su lunga distanza dei Last Retch
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Orgg: in "Dimonios" il grido dei caduti dimenticati!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un EP piuttosto inutile per la one man band Foul Body Autopsy
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ostinazione a rinnegare la personalità: debutto per gli Stormbound
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blood Of Indigo: non sempre esagerare porta buoni risultati
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Andy Gillion: un disco strumentale dedicato ai videogiochi
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Daniele Liverani: un disco (parzialmente) diverso dal solito
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dekta: dalla Spagna con un Metal aggressivo e moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla