A+ A A-
 

Per i fans del più classico US Death Metal, il secondo album degli Orthodoxy Per i fans del più classico US Death Metal, il secondo album degli Orthodoxy Hot

Per i fans del più classico US Death Metal, il secondo album degli Orthodoxy

recensioni

gruppo
titolo
Ater ignis
etichetta
The Sinister Flame
Anno

PROVENIENZA: Spagna 

GENERE: Death Metal 

FFO: Morbid Angel, Incantation, Immolation, Hate Eternal, Malevolent Creation 

LINE UP: 
NTN - voce 
Davy - chitarre 
Nosferatvm - chitarre, basso 
Grond GH - batteria 

TRACKLIST: 
1. Enter the Netherworld [03:59] 
2. Into Primigenian Darkness I Dwell [07:05] 
3. Victory Beyond Death [06:06] 
4. Banished from My Glance [06:06] =ASCOLTA= 
5. Masked Beast [07:24] 
6. Where Shadows Move Unseen [05:46] 
7. Ater Ignis (Covenant of Death) [08:04] 

Running time: 44:30 

opinioni autore

 
Per i fans del più classico US Death Metal, il secondo album degli Orthodoxy 2022-09-25 14:27:28 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    25 Settembre, 2022
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Licenziato da The Sinister Flame "Iter Ignis" è il secondo studio album degli spagnoli Orthodoxy, combo Death metal che abbiamo già incontrato sulle nostre pagine tre anni or sono, all'uscita del debutto su lunga distanza "Novus Lux Dominus". In questa nuova opera la band valenciana conferma quanto di buono aveva fatto vedere nel precedente lavoro, semplicemente mettendo sul piatto nuovamente il proprio Death Metal fortemente devoto alla scuola americana: Morbid Angel, Incantation, Immolation e compagnia sono il carburante che fa muovere il motore dei Nostri, che, come già viso in passato, compensano la mancanza d'originalità con una prestazione viscerale e priva di sbavature. Lungo i 3/4 d'ora di "Iter Ignis" incontriamo quegli stilemi che conosciamo ormai da una trentina d'anni, che tanto rimandano nell'operato degli Orthodoxy a quel Death Metal di fine anni '80/inizi '90 dei primi lavori delle succitate bands. Manca a questo lavoro una vera e propria hit, un brano portante che possa elevarne lo status ed il giudizio finale complessivo, ma è garantito che l'ascolto dell'album procede senza intoppi grazie a diversi spunti comunque interessanti e ad un sound che trasuda genuinità e passione per il genere, vedasi il buonissimo singolo "Banished from My Glance" o i ritmi compassati che trasudano malignità di "Into Primigenian Darkness i Dwell", uno dei pezzi che più colpiscono di questo disco insieme alla seguente "Victory Beyond Death" e "Where Shadows Move Unseen". Con il loro Death Metal dalle tinte fosche e dalle atmosfere claustrofobiche, gli Orthodoxy mettono a segno un altro buonissimo colpo; ad oggi la band spagnola non è una di quelle che sembrano poter lasciare un'impronta nella storia, ma vi consigliamo in ogni caso di dare un'ascoltata ad "Iter Ignis": se siete amanti di queste sonorità classiche, passereste una quarantina di minuti ad ascoltare del buon Death Metal. e come già detto in passato, alle volte basta anche solo questo.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dalla Scozia il buonissimo Death Metal della one man band Mycelium
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Amon Amarth: un nuovo album sufficiente per dar vita ad un altro tour sfavillante
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
U.D.O.: i colossi del metallo teutonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whirlwind, una perla ispirata ai Running Wild
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una bomba di Power Metal chiamata Induction
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Leather, un gran bel disco per la singer californiana
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Conor Brouwer’s Call of Eternity, una nuova metal opera dall'Olanda
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'altra interessante realta caraibica: gli Omnifariam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Ancestry: Black Metal vecchio stampo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Neptune, direttamente dagli anni '80
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whiteabbey: un'altra splendente gemma nascosta nell'underground
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wildfire: new Classic Metal sensation
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla