A+ A A-
 

I Graceless confermano le ottime impressioni dei passati lavori I Graceless confermano le ottime impressioni dei passati lavori Hot

I Graceless confermano le ottime impressioni dei passati lavori

recensioni

gruppo
titolo
Chants from Purgatory
etichetta
Raw Skull Recordz
Anno

PROVENIENZA: Paesi Bassi 

GENERE: Death/Doom Metal 

FFO: Asphyx, Hail of Bullets, Bolt Thrower, Soulburn, Obituary 

LINE UP: 
Remco Kreft - voce, chitarre 
Björn Brusse - chitarre 
Jasper Aptroot - basso 
Marc Verhaar - batteria 

TRACKLIST: 
1. Giants [05:54] =ASCOLTA= 
2. Chants from Purgatory [05:07] 
3. The Gates of the Gallows [05:37] 
4. This Ends with the World in Ruins [06:00] 
5. Saint [04:41] 
6. Nyctophilia [06:09] 
7. Blood of the Brave [04:52] 
8. Time Has Come for Us All [06:29] 

Running time: 44:49 

opinioni autore

 
I Graceless confermano le ottime impressioni dei passati lavori 2022-10-03 17:04:39 Daniele Ogre
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    03 Ottobre, 2022
Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre, 2022
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

A due anni dal buonissimo "Where Vultures Know Your Name" ecco di nuovo sulle nostre pagine i Graceless, combo Death/Doom olandese fondato nel 2016 da uno dei veterani della scena estrema centro-europea, Remco Kreft (Soulburn, Just Before Dawn, ex-Abscess). "Chants from Purgatory" è il terzo studio album per il quartetto di Leiden, licenziato nuovamente da Raw Skull Recordz; un album che, come i precedenti, vede unirsi il meglio delle sonorità Death/Doom olandesi e del marziale Death Metal britannico: un perfetto incontro tra Asphyx, Hail of Bullets, Bolt Thrower. Ma dato che non stiamo parlando di musicisti alle prime armi, ma di un manipolo di musicisti esperti - che tra l'altro suonano insieme nei Graceless sin dal giorno uno -, non ci troviamo di fronte ad una semplice band influenzata dai mostri sacri poc'anzi nominati: per personalità ed affiatamento, i Graceless dimostrano di poter dire la loro senza alcun timore di risultare una copia dei suddetti. Come nel precedente lavoro, i Nostri non lasciano un attimo di respiro: senza perdere tempo con alcuna intro, i Graceless iniziano a sparare le loro cartucce già dall'opening track "Giants", procedendo come un carro armato per tutti i 3/4 d'ora di durata di questo lavoro, inondando l'ascoltatore con uno tsunami di riff granitici uno dietro l'altro ottimamente supportati da una sezione ritmica che riesce ad essere ora marziale, ora arrembante, a seconda di quanto stia girando il motore dei Nostri. Di certo è che la già citata "Giants", la title-track, la seguente "The Gates of Gallows", proseguendo senza sosta fino alle note conclusive di "Time Has Come for Us All", sono tutti pezzi a cui sarà impossibile resistere: l'headbanging è sempre dietro l'angolo a mettere a durissima prova i vostri colli. Per "Chants from Purgatory" vale lo stesso discorso fatto per il predecessore: un album da ascoltare tutto d'un fiato e che lascerà alla fine decisamente soddisfatti. Assolutamente promossi, di nuovo.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dalla Scozia il buonissimo Death Metal della one man band Mycelium
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Amon Amarth: un nuovo album sufficiente per dar vita ad un altro tour sfavillante
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
U.D.O.: i colossi del metallo teutonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whirlwind, una perla ispirata ai Running Wild
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una bomba di Power Metal chiamata Induction
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Leather, un gran bel disco per la singer californiana
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Conor Brouwer’s Call of Eternity, una nuova metal opera dall'Olanda
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'altra interessante realta caraibica: gli Omnifariam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Ancestry: Black Metal vecchio stampo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Neptune, direttamente dagli anni '80
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whiteabbey: un'altra splendente gemma nascosta nell'underground
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wildfire: new Classic Metal sensation
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla