A+ A A-
 

Quando si tratta di Metal melodico, con i Dynazty si va sul sicuro! Quando si tratta di Metal melodico, con i Dynazty si va sul sicuro! Hot

Quando si tratta di Metal melodico, con i Dynazty si va sul sicuro!

recensioni

gruppo
titolo
Final Advent
etichetta
AFM Records
Anno

TRACKLIST:
1. Power of Will
2. Advent
3. Natural Born Killer
4. Yours
5. All The Devils Are Here
6. The White
7. Instinct
8. Heart Of Darkness
9. Achilles Heel
10. Power Of Now

LINE UP:
Nils Molin - voce solista e cori
Love Magnusson - chitarre, tastiere, cori
Mikael Lavér - chitarre, tastiere, cori
Jonathan Olsson - basso, cori, tastiere nella traccia 8
Georg Härnsten Egg - batteria, cori

GUEST:
Linnéa Vikstrom Egg - cori

opinioni autore

 
Quando si tratta di Metal melodico, con i Dynazty si va sul sicuro! 2022-10-05 18:41:08 Virgilio
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Virgilio    05 Ottobre, 2022
Ultimo aggiornamento: 05 Ottobre, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ottavo full-length per i Dynazty, intitolato "Final Advent", con il quale la band svedese conferma le ottime qualità dimostrate nel corso della propria carriera, soprattutto con gli ultimi dischi, con i quali si sono orientati sempre più verso un Metal melodico, con sonorità moderne e bombastiche. L'album prosegue dunque in questa direzione, per certi versi con qualche elemento stilistico simile ai connazionali Amaranthe, nei quali peraltro canta pure il vocalist Nils Molin, seppur con un approccio in questo caso un po' più vicino al Power melodico. "Final Advent" è comunque caratterizzato da un massiccio uso di tastiere e synth, ma anche di voci e cori, ai quali contribuiscono un po' tutti i membri della band. Le canzoni sono molto dirette e con refrain catchy, in grado di risultare accattivanti e di far presa sull'ascoltatore sin dai primissimi ascolti, benché, per contro, inevitabilmente capiti di tanto in tanto di avere la classica sensazione del "già sentito". Molto bella l'opener "Power Of Will", che rappresenta subito un ottimo biglietto da visita di quello che propone la band con le successive canzoni, tra le quali si mettono in evidenza ad esempio tracce come "Advent", "Instinct" e "Natural Born Killer". Tra gli altri brani, menzioniamo "Yours", più soft e melodica ma molto intensa, mentre emerge il loro aspetto più orchestrale e magniloquente con "Achilles Heel". Particolare il fatto poi che "The White" completi una trilogia, iniziata nei precedenti album con "The Grey" (in "Firesign") e "The Black" (in "The Dark Delight"). I Dynazty centrano dunque ancora una volta il colpo, con un disco dove magari non sperimentano granché, preferendo tutto sommato muoversi su schemi e soluzioni abbastanza consolidate, senza uscire dalle proprie zone di comfort, ma bisogna riconoscere come le canzoni siano molto valide e i risultati apprezzabili.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un debut album pienamente soddisfacente per gli australiani Black Lava
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il buonissimo Death Metal della one man band Mycelium
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Amon Amarth: un nuovo album sufficiente per dar vita ad un altro tour sfavillante
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
U.D.O.: i colossi del metallo teutonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whirlwind, una perla ispirata ai Running Wild
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una bomba di Power Metal chiamata Induction
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Conor Brouwer’s Call of Eternity, una nuova metal opera dall'Olanda
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'altra interessante realta caraibica: gli Omnifariam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Ancestry: Black Metal vecchio stampo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Neptune, direttamente dagli anni '80
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whiteabbey: un'altra splendente gemma nascosta nell'underground
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wildfire: new Classic Metal sensation
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla