A+ A A-
 

Il livello qualitativo dei Blood of the Wolf non cala nemmeno in questo terzo album Il livello qualitativo dei Blood of the Wolf non cala nemmeno in questo terzo album Nuovo

Il livello qualitativo dei Blood of the Wolf non cala nemmeno in questo terzo album

recensioni

titolo
IV: The Declaration of War
etichetta
Horror Pain Gore Death Productions
Anno

PROVENIENZA: USA 

GENERE: Blackened Death Metal 

FFO: Belphegor, Behemoth, Hate, God Dethroned, Marduk 

LINE UP: 
Mike Koniglio - voce, chitarre 
Frank Garcia - chitarre 
Christopher Grimes - basso 

TRACKLIST: 
1. With Lightning for Vengeance [04:40] =ASCOLTA= 
2. Father War Enthroned [03:12] =ASCOLTA= 
3. Domination Decree [04:00] 
4. The Sword Everlasting [04:20] 
5. Their Blood Is Our Warpaint [04:15] 
6. From Kingdom to Collapse [03:26] 
7. Ritual Overkill [03:47] 
8. I Am the Blade of Eradication [04:18] 
9. The Declaration of War Eternal [05:00] 

Running time: 36:58 

opinioni autore

 
Il livello qualitativo dei Blood of the Wolf non cala nemmeno in questo terzo album 2022-11-22 18:43:25 Daniele Ogre
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Daniele Ogre    22 Novembre, 2022
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Torniamo a parlare dei Blood of the Wolf, combo Blackened Death statunitense (di Chicago, per la precisione), giunto al quarto capitolo della loro saga discografica (tre album ed un EP) con "IV: The Declaration of War", terzo studio album, per l'appunto, che segue di tre anni il buonissimo EP "III: Blood Legend" e di quattro quello che è ad oggi ancora il miglior prodotto della band dell'Illinois, l'album "II: Campaign of Extermination". Sono ancora la ferocia della proposta ed il carattere guerresco ad essere i focus primari nella proposta dei Blood of the Wolf, band che a nostro avviso si mantiene estremamente lineare in quanto a qualità dei propri prodotti; anche questa "dichiarazione di guerra", infatti, risulta essere l'ennesimo lavoro di pregevole fattura per i Nostri. Come sempre i termini di paragone sono sempre ben intuibili - li trovate in calce nelle info qui sopra -, ma ancora una volta il Sangue del Lupo compensa con un songwriting che per quanto non brilli per originalità appare sin da subito ispirato, grazie ad un lotto di brani estremamente funzionali; la compattezza della proposta è il punto di forza di "The Declaration of War": partiti a tutta con "With Lightning for Vengeance", questa quarta fatica della band americana è un crescendo furia cieca che si dipana lungo nove schegge impazzite in cui la rabbiosa voce di Mike Koniglio è ottimamente supportata da un comparto strumentale votato all'assalto sono più becero, trovando anche buone intuizioni melodiche nelle parti soliste ("The Sword Everlasting" colpisce maggiormente in tal senso). Al momento poi non sappiamo se dietro le pelli per quest'album sieda ancora Rick Hernandez, ma chiunque sia l'adrenalinico drumming è un altro valore aggiunto, senza se e senza ma. Ripetiamo: non dovrete aspettarvi un album che brilli per originalità, ma oggi come oggi i Blood of the Wolf appaiono come una band più concentrata ed ispirata anche di alcuni colleghi dal nome più altisonante (e sì, ci riferiamo ai God Dethroned, che aspettiamo con un nuovo lavoro il prossimo anno). Se amate queste sonorità insomma, "IV: The Declaration of War" è senza dubbio un album consigliato, ed i Blood of the Wolf una band da seguire molto, molto attentamente.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un debut album pienamente soddisfacente per gli australiani Black Lava
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il buonissimo Death Metal della one man band Mycelium
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Amon Amarth: un nuovo album sufficiente per dar vita ad un altro tour sfavillante
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
U.D.O.: i colossi del metallo teutonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whirlwind, una perla ispirata ai Running Wild
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una bomba di Power Metal chiamata Induction
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Conor Brouwer’s Call of Eternity, una nuova metal opera dall'Olanda
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'altra interessante realta caraibica: gli Omnifariam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Ancestry: Black Metal vecchio stampo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Neptune, direttamente dagli anni '80
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Whiteabbey: un'altra splendente gemma nascosta nell'underground
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wildfire: new Classic Metal sensation
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla