A+ A A-
 

Leather, un gran bel disco per la singer californiana Leather, un gran bel disco per la singer californiana Hot

Leather, un gran bel disco per la singer californiana

recensioni

gruppo
titolo
“We are the chosen”
etichetta
Steamhammer/SPV
Anno

TRACKLIST:
1. We take back control =ASCOLTA= 
2. Always been evil
3. Shadows
4. Off with your head
5. We are the chosen =VIDEO=
6. Tyrants
7. Hallowed ground
8. Dark days
9. Who rules the world =ASCOLTA=
10. The glory in the end

LINE UP:
Leather Leone – Voce
Thiago Velasquez – Basso
Braulio Azambuja – Batteria
Vinnie Tex – Chitarre
Marcel “Daemon” Ross - Chitarre

opinioni autore

 
Leather, un gran bel disco per la singer californiana 2022-11-25 21:07:06 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    25 Novembre, 2022
Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Leather sono la band personale della cantante dei Chastain, Leather Leone, formata nel lontano 1989, quando venne anche rilasciato il debut album “Shock waves”; da allora seguì un lunghissimo periodo di silenzio interrotto nel 2016, quando la cantante americana riattivò il suo gruppo reclutando sostanzialmente l’intera band brasiliana che seguiva Rob Rock nei live. Da allora è uscito “II” nel 2018 e questo terzo album, intitolato “We are the chosen”, composto da dieci tracce per oltre 47 minuti di durata totale, con un artwork che è un disegno della 63enne cantante californiana, realizzato dall’artista Marcelo Vasco (Slayer, Kreator, Testament). Il disco è stato registrato ottimamente nei polacchi Hertz Studios (Behemoth, Vader, Hate, tra gli altri) di Białystok. Lo stile dei Leather è un roccioso Heavy Metal che, nelle parti più veloci, ricorda non poco i nostri White Skull, sia per la somiglianza dello stile canoro delle due aggressive singer, ma anche per il fatto che le chitarre sono le protagoniste del sound. Devo dire che ho apprezzato parecchio questa similitudine, dato che effettivamente canzoni come l’accoppiata iniziale “We take back control” / “Always been evil”, oppure quella finale “Who rules the world” / “The glory in the end”, passando per le veloci “Tyrants” e “Dark days” (probabilmente il pezzo migliore del disco!), così come le centrali “Off with your head” e la title-track “We are the chosen” sono davvero pezzi vincenti, ricchi di energia e trascinanti. Discorso a parte per le due tracce più lente anche se, mentre “Hallowed ground” ha un suo fascino, non convince più di tanto la monolitica (ed anche un po’ monotona) “Shadows” che rappresenta il punto più basso a livello qualitativo della tracklist. Se siete fans dei teschi vicentini, come anche di certo Heavy/Power di matrice teutonica (chi ha detto Grave Digger?), sicuramente questo “We are the chosen” dei Leather potrà andare sicuramente incontro al vostro gradimento!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Speed metal roboante che viaggia su ritmi infernali per i Seax
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo full-length per gli abruzzesi A Vintage Death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i fans del classico US Death Metal, il quarto album dei Faithxtractor
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ritorno in grande stile per gli Xandria, con una band quasi del tutto rinnovata
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al secondo album registriamo un netto miglioramento per i Sanguisugabogg
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli Act of Impalement un Death/Doom della vecchia scuola: semplice ed efficace
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dai Just Before Dawn un EP di UK Death Metal sulla Guerra del Vietnam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sins of Shadows, forse qualche minuto in meno avrebbe giovato
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Termination Force e la nostalgia del passato
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera, ancora un centro pieno!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tragico, epico, atmosferico: EP di debutto per Druids of Eld
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non convince proprio del tutto la nuova vita Death/Doom degli americani Invertia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla