A+ A A-
30 Nov

Gli Scala Mercalli suonano l’inno d’Italia “Versione Metal” in teatro

Vota questo articolo
(0 Voti)

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO.

Gli Scala Mercalli sono stati chiamati ad eseguire l’Inno d’Italia, nella loro versione Metal,
(pubblicatà nel loro recente album “Independence) durante lo spettacolo teatrale “ l’Italia chiamò… mi hanno detto che”
diretta del regista Victor Carlo Vitale, con la partecipazione del noto attore Franco Oppini tra gli interpreti principali,
insieme alla cantante lirica Annalisa Sprovieri e molti altri bravissimi attori teatrali.
Lo spettacolo narrava della famosa Battagli di Castelfidardo avvenuta il 18 Settembre 1860,
dove l’esercito pontificio veniva sconfitto da quello sabaudo, che stava tentando di unificare il paese
(di questa battaglia la band aveva composto un brano e prodotto un video nel 2015).
La band eseguiva la loro versione dell’inno sul finale supportati dagli attori sul palco e sorprendendo gli spettatori,
in quando non presente sulla scaletta presentata al pubblico.
Gli spettacoli si sono svolti lo scorso 25 e 26 Ottobre a Castelfidardo (AN) e a seguire l’8 Novembre al teatro di Tolentino,
in tutte le rappresentazioni il responso è stato molto positivo, nonostante la versione heavy proposta
ad un pubblico generalmente un po' lontano dal genere.

La band dichiara: “Siamo stati onorati di poter partecipare a questo spettacolo,
dedicato ad una pagina importantissima della storia d’Italia,
in un ambiente di professionisti molto bravi e preparati.
Siamo stati anche molto contenti di avere portato il sound Heavy al di là dei soliti confini,
facendo interessare nuove persone al genere, dimostrando che Metal come fatto con passione non ha limiti!”

Scala Mercalli - Fratelli d'Italia :
https://www.youtube.com/watch?v=66tZ3oD5qPA

Corrado Franceschini

Oltre 50 anni di età e più di 35 anni di ascolti musicali.

Sito web: it-it.facebook.com/people/Corrado-Franceschini/100000158003912
Devi effettuare il login per inviare commenti

releases

Gengis Khan, passione ed attitudine per l'heavy metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Aeonblack: seguaci del buon vecchio heavy metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Helstar: un doppio cd che raccoglie le più recenti uscite
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ævangelist: ma non converrebbe continuare con un nuovo nome?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wizards of Hazards: nel segno della tradizione dark metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un buon debut album omonimo per i Malice Divine dell'ex-Astaroth Incarnate Ric Galvez
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Skyhammer ed un EP un po' troppo old-style
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marco Garau's Magic Opera: come deve essere il power sinfonico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un breve EP di debutto che passa in sordina per i Tedio
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kromheim: dalla Polonia un discreto biglietto da visita in puro viking style
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalah, un'altra prova dell'incompetenza del music business!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla