A+ A A-
Corrado Franceschini

Corrado Franceschini

Oltre 50 anni di età e più di 35 anni di ascolti musicali.

URL del sito web: http://it-it.facebook.com/people/Corrado-Franceschini/100000158003912 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domanda a bruciapelo! Conoscete qualche band che organizza Meet & Greet nei negozi di dischi e si presenta agli appuntamenti al gran completo? Una c’è: il suo nome è Perfect View. Dopo gli incontri svolti a Casteguelfo (BO) e Modena, il quintetto dei Perfect View è venuto a presentare il nuovo concept album “Bushido” al Planet Music di Reggio Emilia. Conoscendo la band da molto tempo e il bassista Frank Paulis da alcuni decenni, ho colto l’occasione, prima di recensire il disco, di partecipare e “carpire” qualche segreto. Arrivo in zona Planet Music alle 15,50 e trovo il gruppo intento a dissetarsi al bar vicino al locale. Dopo essermi presentato a chi non mi conosce mi siedo, ascolto, e pongo un paio di domande. Nonostante i componenti sono per tre quinti nuovi, si respira aria di entusiasmo. Nei 25 minuti di discussione vengono messe sul piatto parecchie idee; alcune delle quali veramente “succose”.Il tempo ci dirà se gli sforzi profusi daranno buoni frutti.

Sono le 16,15 e sotto un sole assassino, ci si trasferisce in blocco al Planet Music: negozio reggiano stipato all’inverosimile con dischi, CD’s e altro ancora. Alla band è riservato un angolino dove ci sono una sedia e un banco con poggiata sopra una scatola con una trentina di copie di “Bushido”. Il CD è uscito sia nella versione normale con 12 brani che nella versione giapponese con l’aggiunta di una bonus track e viene presentato con dovizia di particolari per ciò che riguarda produzione e tipo di chitarre usate. Fra una chiacchiera con gli avventori del negozio e una con i musicisti il mio tempo scorre veloce. Entrano persone che sono fan o amici dei Perfect View e altre che, ascoltando il CD attraverso le casse stereo, si convincono della bontà del lavoro e acquistano la loro copia; in entrambi i casi i cinque non si sottraggono a dediche sui CD e a foto ricordo. Le copie nella scatola, così, calano man mano di numero. Sono le 18,15 e il mio compito è stato assolto. Saluto il quintetto, Emanuele, il gestore del Planet, ed esco con il ricordo di un bel pomeriggio trascorso con gente alla mano e pronta a raccontarsi a chi è curioso, e anche un poco invadente come in questo caso lo è stato il sottoscritto.

Riceviamo e pubblichiamo.

Siamo orgogliosi di inserire nel roster della Irukandji Booking Live Promotion i Vox Inferi "Death/Black Metal Band di Roma".

Di recente i Vox Inferi hanno firmato per l'etichetta "Glory Hunter Records" divisione della Storicalabel internazionale "Underground Symphony Records".

Il nuovo album "Heic Noenum Pax" uscirà nel 2023, sarà distribuito dalla Glory Hunter Records e promozionato

in collaborazione con la Irukandji Booking Live Promotion.

 

Vox Inferi:

https://www.facebook.com/voxinferiofficial

Irukandji Booking Live Promotion:

https://www.facebook.com/irukandji.bookinglivepromotion

Glory Hunter Records:

https://www.facebook.com/gloryhunterrecords

Underground Symphony Records:

https://www.facebook.com/undergroundsymphonyrecords

Daniele Liverani: pubblicato l'EP "The Wheel of Emotions"

Domenica, 02 Aprile 2023 18:44 Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

Daniele Liverani pubblica l'EP "The Wheel of Emotions" con brani inediti rimasterizzati da tapes del 1992. Dopo essere stati dispersi per più di 30 anni in alcune vecchie tapes, alcuni brani inediti di Daniele Liverani registrati nel 1992 con un 4 tracce ed una strumentazione minimale di home recording, sono stati ritrovati, restaurati e rimasterizzati. Il risultato è un EP con 4 brani strumentali che anticipano lo stile del successivo album "DAILY TRAUMA" (1999, pubblicato solo nel 2004 come bonus release assieme a Genius Rock Opera episode 2).

L'EP è stato pubblicato tramite LANDR distribution in tutti gli stores digitali il 30 Marzo 2023 ed è ora disponibile in tutto il mondo.

In questi brani, un Liverani ventiduenne, molto prima delle esperienze discografiche con Empty Tremor, Genius Rock Opera, Khymera, Twinspirits, Prime Suspect, Cosmics, ed i successivi albums solisti ed orchestrali, già mostra la sua passione e ricerca per un sound fortemente progressive, con composizioni orientate ad un utilizzo della chitarra in maniera orchestrale. Nell'EP Daniele suona chitarre, basso e tastiere, le batterie sono programmate invece tramite drums machine.

La tracklist è la seguente:
1-About Their Slothful Life
2-My Mind Like a Desert Sea
3-Every Age Has an Instrument to Play Life Symphony
4-Lost in Those Past Years

Comunicato stampa:

Il 19 maggio 2023 vedrà la musica Rock e Classica unirsi in un nuovo album intitolato "Drastic Symphonies". I più grandi brani prodotti dai Def Leppard reinterpretati in collaborazione con l'iconica The Royal Philharmonic Orchestra di Londra.

I Def Leppard hanno destrutturato e riscostruito non solo alcune delle loro tracce più famose, ma anche alcune gemme rare, reinventando radicalmente il suono dei nastri originali eseguendoli con la Royal Philharmonic Orchestra. L'album include la registrazione di nuove voci e chitarre con arrangiamenti sinfonici di straordinaria bellezza. In diversi punti è anche possibile ascoltare Joe Elliott duettare con il sé stesso più giovane.

Il cantante Joe Elliott dichiara: "I Def Leppard si sono sempre divertiti ad allontanarsi dai percorsi prevedibili, lavorando, ad esempio, con artisti del calibro di Tim McGraw, Taylor Swift e Alison Krauss. Quindi, quando ci è stata presentata la possibilità di rivisitare parte del nostro catalogo con la Royal Philharmonic, l’abbiamo colta al volo. Anche se siamo lontani dall'essere la prima band a farlo, lavorare direttamente con un'orchestra ad Abbey Road su alcune delle nostre canzoni sembrava un'opportunità troppo bella per lasciarsela scappare".

Questo album rappresenta un nuovo approccio alle canzoni più amate dei Def Leppard.

La Royal Philharmonic Orchestra è stata registrata ad Abbey Road nel marzo 2022. L’album è stato prodotto dai Def Leppard, Ronan McHugh e Nick Patrick (produttore degli album orchestrali con la RPO di Elvis, Roy Orbison, Beach Boys e Buddy Holly) con arrangiamenti di Eric Gorfain (Neil Diamond, Ryan Adams, Christina Aguilera).

Il chitarrista Phil Collen afferma: "Quando ci è stato proposto di fare un album orchestrale con la RPO, siamo stati onorati. Ma non volevamo semplicemente che un'orchestra si sovrapponesse alle nostre registrazioni precedenti. Abbiamo deciso di creare qualcosa di speciale in cui avremmo avuto qualcosa di classico ma presentandolo in un modo completamente nuovo, così è nato Drastic Symphonies. Registrare nuove parti, mixare nuovamente i suoni precedenti, escludere alcuni dei nostri strumenti in modo che l'orchestra potesse respirare e creare letteralmente un nuovo album. È stato un processo creativo incredibilmente stimolante che è culminato nella registrazione dal vivo della RPO negli studi di Abbey Road a Londra. Un impegno di squadra assoluto che ha richiesto quasi un anno. È un nuovo album dei Def Leppard, è un “greatest hits plus album”, con alcune canzoni che nessuno ha mai ascoltato, è un album dal vivo e pensiamo che sia perfetto. Siamo così orgogliosi di Drastic Symphonies e non vediamo l'ora di condividerlo con il mondo".

L’album sarà disponibile su CD, 2LP vinile nero, 2LP vinile colorato edizione limitata, 2 LP picture disc edizione limitata e in digitale.

Album Tracklist:
1. Turn To Dust
2. Paper Sun
3. Animal
4. Pour Some Sugar on Me (Stripped version)
5. Hysteria
6. Love Bites
7. Goodbye For Good This Time
8. Love
9. Gods Of War
10. Angels (Can’t Help You Now)
11. Bringin’ On the Heartbreak
12. Switch 625
13. Too Late for Love
14. When Love & Hate Collide
15. Kings Of the World

Nelle versioni in vinile e Atmos sarà presente la bonus track" Have You Ever Needed Someone So Bad"

releases

Elettra Storm, un debutto con i controfiocchi!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buonissimo terzo album maturo per gli In Autumn
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Leah ed il Celtic Fantasy Metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A tre anni dal debutto assoluto, arriva il primo album dei Damnation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stellar Remains: un grandioso debut EP sulla scia di Blood Incantation & Co.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Acrid Death: dalla Germania una band per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ember Belladonna, un debutto fin troppo poco Metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal melodico: debutto per gli Attractive Chaos
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan: epica cavalcata
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Asidie presentano un album introspettivo e profondamente umano in chiave Doom
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"The Serpent's Cycle" degli Hyperia : aggressività, potenza e melodia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
No One Alive, un gruppo da tenere d'occhio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

Login

Sign In

User Registration
or Annulla