A+ A A-
Daniele Ogre

Daniele Ogre

URL del sito web: Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Undertakers: la cover dei Ramones "Pet Semetary"

Venerdì, 23 Febbraio 2024 22:21 Pubblicato in News

Comunicato stampa:

I death-grinder italiani UNDERTAKERS lanciano oggi la loro cover di "Pet Sematary" dei Ramones. Ascoltala QUI!

Il gruppo commenta: "I Ramones hanno costantemente personificato lo spirito che tanto affascina agli Undertakers: un'attitudine punk incisiva unita a un immaginario intriso di oscurità e malattia. 'Pet Sematary' rappresenta il perfetto esempio di ciò che li rende unici, essendo una sorta di esperimento nel creare una ballata punk rock che riesce a conquistare unanimemente l'attenzione degli ascoltatori, diventando un'icona nel panorama musicale collettivo. Inoltre, la partecipazione di Karim Qqru, batterista dei The Zen Circus, ci riempie di orgoglio, arricchendo ulteriormente la profondità e la varietà della nostra esperienza musicale".

"Pet Sematary" è la prima uscita degli UNDERTAKERS dalla raccolta "Dictatorial Democracy", la quale nel 2020 ha segnato il ritorno sulla scena della seminale band Anarco Grind. Un mix di pezzi nuovi e del passato, per una tracklist che viaggia attraverso le varie fasi della loro carriera iniziata nel lontano 1991. "Dictatorial Democracy" è uscito il 30 ottobre 2020 per la Time To Kill Records in tre versioni extra limitate in formato vinile, contiene, fra gli altri, due cover fondamentali: "Fascist Pig" dei Suicidal Tendencies e la reinterpretazione in chiave grind di "Ripetutamente", che segnò la collaborazione con la band partenopea 99 Posse.

"Hate since 1991", recita la band, che nel 2020 ci dà ancora una prova di attitudine, tecnica e violenza senza compromessi.

L'attuale formazione degli UNDERTAKERS vede all'opera i membri storici Enrico Giannone (voce) e Stefano Casanica (chitarra), con l'aiuto di Marco Mastrobuono (basso) e Demian Campora (batteria) per le esibizioni live.

Amaranthe: il video di "The Catalyst"

Venerdì, 23 Febbraio 2024 22:17 Pubblicato in News

I modern metallers svedesi Amaranthe pubblicano il nuovo album "The Catalyst" oggi 23 febbraio 2024 su Nuclear Blast Records. Di seguito il video della title-track: https://youtu.be/5521ErpWF_M

Altro su "The Catalyst":
"Damnation Flame": https://youtu.be/nbuEkMYY8uk 
"Insatiable": https://youtu.be/5VJuiLVsFbk 
"Outer Dimensions": https://youtu.be/y3abhagVcgY 
"Re-Vision": https://youtu.be/q7lzTWtl7CI

"The Catalyst" può essere ordinato all'indirizzo https://amaranthe.bfan.link/the-catalyst.a01 nei formati:
- Digital album
- CD Digipack
- 2CD Digibox
- LP Black Recycled Vinyl
- LP Yellow/Red Marbled Vinyl
- LP Green Vinyl
- LP Gold Vinyl + Signed Art Card (band exclusive)

Tracklist:
1. The Catalyst
2. Insatiable
3. Damnation Flame
4. Liberated
5. Re-Vision
6. Interference
7. Stay a Little While
8. Ecstasy
9. Breaking the Waves
10. Outer Dimensions
11. Resistance
12. Find Life

Tracklist CD 2 dell'edizione Digibox:
1. Fading Like a Flower (Cover version)
2. Insatiable (Acoustic Version)
3. Damnation Flame (Orchestral Version)
4. Breaking the Waves (Acoustic Version)

Moon Incarnate: ascolta la nuova "Nemesis"

Venerdì, 23 Febbraio 2024 22:12 Pubblicato in News

Come precedentemente annunciato, i doom/death metallers tedeschi Moon Incatnate pubblicheranno il debut album "Hymns to the Moon" il 22 marzo 2024 su Iron Bonehead Productions. Di seguito l'audio del nuovo singolo "Nemesis": https://youtu.be/QHDnvukvzlk

Qui l'audio ufficiale del primo singolo "The Tempest": https://youtu.be/yGN2DyiEMBM

Tracklist:
1. Hymn To The Moon
2. The Tempest
3. A Knight's Death
4. Nemesis
5. A Graveyard In My Soul
6. Minotaur
7. The Kraken

Darkest Hour: il video di "One with the Void"

Venerdì, 23 Febbraio 2024 22:04 Pubblicato in News

Comunicato stampa:

Il quintetto di Washington D.C. Darkest Hour - Mike Schleibaum [chitarra], John Henry [voce], Aaron Deal [basso], Travis Orbin [batteria] e Nico Santora [chitarra] – pubblica oggi il suo decimo album Perpetual | Terminal su MNRK Heavy. Acquistalo qui: https://darkesthour.ffm.to/perpetualterminal

Per celebrare l'arrivo dell'album, la band ha svelato il video di "One With the Void". Guardalo qui: https://youtu.be/jhvhxKjhpGk?si=7z5Pg3YWW9B7L88z

"Questa canzone, così come l'album, mette in mostra il talento straordinario di John come nessun'altra", afferma Schleibaum. "Tenendo conto di ciò, abbiamo scelto di svelare questa canzone, 'One With the Void', come terzo video e singolo per l'uscita di Perpetual | Terminal. Un salto emotivo, 'One with the Void' incanala il lato melodico, oscuro e atmosferico dei Darkest Hour. Siamo entusiasti di presentare questa canzone insieme all'incredibile video di Mirko Witzki. Questa canzone è davvero personale per me: la adoro. Continua la lunga tradizione di John che combina il suo incredibile talento melodico con il suo approccio introspettivo ai testi. Per me, questa è una canzone d'amore; altri potrebbero vederci un'altra storia, ma non c'è dubbio che questa canzone espande la gamma musicale di questa band e porta un equilibrio a questo disco che lo rende perfetto".

Lo stesso Henry afferma: "Questa è probabilmente la mia canzone preferita del nuovo album. La musica mi ha conquistato fin dalle prime fasi del processo di scrittura e sapevo che sarebbe stata una canzone speciale. Tutto lo spazio creato dalla band mi ha davvero ispirato a essere creativo con le melodie vocali e a provare nuovi approcci. È sempre una sensazione rischiosa provare nuove idee ed espandere il suono consolidato della band, ma è anche la parte più gratificante del processo per me".

La prossima settimana i Darkest Hour partiranno per un tour da headliner in Nord America.

PERPETUAL | TERMINAL TRACKLIST:
"Perpetual | Terminal"    
"Societal Bile"
"A Prayer to the Holy Death"    
"The Nihilist Undone"    
"One With the Void"    
"Amor Fati"    
"Love is Fear"    
"New Utopian Dream"    
"Mausoleum"    
"My Only Regret"    
"Goddess of War, Give Me Something to Die For"

 I DARKEST HOUR, nel loro insieme, hanno resistito al tempo, alle mode e ai cambiamenti; oggi dopo quasi tre decenni dalla loro formazione sono ancora più forti. Il loro stile sonoro unico incorpora esorcismi death metal, spericolatezza thrash, attitudine punk hardcore e catarsi melodica alla velocità di un circle pit.
"Il tema del disco è incentrato sulla dualità della sopravvivenza e della rinascita", dice Schleibaum. "Continuiamo a uccidere parti di noi stessi per creare nuove parti e sopravvivere. La storia del disco è la storia della band. Siamo ancora qui e stiamo offrendo al mondo un lavoro che è rappresentativo della nostra musica di oggi. Abbiamo capito che le relazioni, i tour, i bei momenti, tutto ciò che sembra dare un senso alla vita, è a termine e finirà inevitabilmente. Tuttavia, siamo uomini di 46 anni che amano questa musica abbastanza da sopportare le prove e le tribolazioni dell'essere musicisti di una band in tour".

releases

Elettra Storm, un debutto con i controfiocchi!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buonissimo terzo album maturo per gli In Autumn
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Leah ed il Celtic Fantasy Metal
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A tre anni dal debutto assoluto, arriva il primo album dei Damnation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stellar Remains: un grandioso debut EP sulla scia di Blood Incantation & Co.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Acrid Death: dalla Germania una band per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Ember Belladonna, un debutto fin troppo poco Metal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal melodico: debutto per gli Attractive Chaos
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gengis Khan: epica cavalcata
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Asidie presentano un album introspettivo e profondamente umano in chiave Doom
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"The Serpent's Cycle" degli Hyperia : aggressività, potenza e melodia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
No One Alive, un gruppo da tenere d'occhio!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

Login

Sign In

User Registration
or Annulla