A+ A A-
Ninni Cangiano

Ninni Cangiano

Keep the faith alive!!

URL del sito web: Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cultura Tres: Paulo Xisto Jr. nel nuovo album

Domenica, 27 Novembre 2022 11:45 Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

I longevi metallers sudamericani CULTURA TRES tornano col botto!

Finalmente i fratelli Alejandro e Juanma Montoya rompono il silenzio annunciando il nuovo album "Camino De Brujos" in uscita il 7 aprile 2023 via Universal Music nelle Americhe e Bloodblast nel resto del mondo.
Oggi ci sono solo buone notizie per i CULTURA TRES! La band è più che felice di accogliere nientemeno che il bassista dei SEPULTURA, Paulo Xisto Pinto Jr.
 
"Una cosa che abbiamo imparato ascoltando gli album di Andy Wallace (lui è Dio nel nostro piccolo mondo) è che se non riesci a immaginare la band che si esibisce mentre ascolti una registrazione, allora stai solo ascoltando un computer. E noi non siamo interessati a far ascoltare ai fan un computer... Preferiamo invitarli a sentire quattro persone che suonano con il loro cuore su un disco. Questo disco", commenta il frontman Alejandro Montoya.
 
"Nel 2019, dopo aver saputo dei piani del nuovo album dei Cultura Tres, mi sono immediatamente offerto di unirmi alla band. La musica è molto organica. Ci sono molte influenze degli anni '90 e anche un po' di hardcore. Personalmente, mi sono ispirato ai bassisti che ho amato di più negli anni '70", spiega Paulo Xisto Pinto Jr.
 
Per celebrare il loro ritorno, i CULTURA TRES svelano il primo singolo tratto dall'imminente full-length. Suona come un treno in fiamme, pieno di munizioni, che si dirige verso di voi, "The World and Its Lies" è il brano di apertura dell'album e si propone di fare una dichiarazione "facile da seguire" sulla maggior parte delle cose che questo mondo ha da offrire... solo alle persone privilegiate.
 
GUARDA IL VIDEO UFFICIALE QUI: https://youtu.be/JmEBAYoUREE   
ASCOLTA/ACQUISTA IL BRANO IN STREAMING QUI

In studio la band ha esplorato nuove idee e trovato un terreno musicale comune. Lo stile risultante conserva elementi del passato psichedelico-sludge, ma incorpora il groove più orientato al metal portato da Paulo attraverso la sua influenza nei SEPULTURA.
 
Quindi, come dovrebbe suonare oggi la musica heavy sudamericana? La risposta è facile: basta ascoltare "Camino De Brujos", un album che esplora sia le nuove che le vecchie trame musicali. La potenza del thrash metal incontra l'inquietudine dello sludge e la malinconia del rock classico.
 
"Il titolo dell'album 'Camino de Brujos' può essere tradotto approssimativamente come "Sentiero delle Streghe". Vi ricordate la storiella sul lasciare che sia il vostro subconscio a fare le scelte artistiche? Ebbene, questo è uno dei migliori esempi: 'Camino de Brujos' è la linea principale cantata sopra uno sgradevole riff lento, la canzone è piena di percussioni rituali tribali, tipiche delle pratiche di magia nera del Sud America.
La frase non solo ha finito per essere l'unico testo cantato nella canzone, ma ha anche dato il nome e l'identità all'album", spiega Alejandro Londono Montoya.
 
"Camino De Brujos" sarà pubblicato in vinile, CD, cassetta e in digitale. Pre-ordinate subito la vostra copia QUI
Pre-salvare l'album QUI
 
L'elenco delle tracce di "Camino De Brujos" è il seguente:
 
1. The World and Its Lies
2. Time Is Up
3. Signs
4. The Land
5. Proxy War
6. 19 Horas
7. Zombies
8. De Maracay
9. The Smell of Death
10. Camino de Brujos
 
"Camino De Brujos" è stato registrato da Juan M. De Ferrari Montoya & Alonso Milano Mendoza presso gli AJM Sound Studios, Amsterdam (NL) e presso i Reborn Studios, Artesa de Segre (SP). Alejandro Londono Montoya si è occupato del mixaggio e del mastering presso gli AJM Sound Studios di Amsterdam.
L'artwork è stato realizzato da Damian Michaels.

SpellBlast: il video di "The Wow Signal"

Domenica, 27 Novembre 2022 11:39 Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

"The Wow Signal" è la opener del nuovo album della band power/heavy metal italiana SpellBlast. "Classified-V" raccoglie nove tracce che trattano di strani fenomeni e misteri avvenuti nei secoli attorni ai quali si sono create diverse leggende.

Godetevi l'ascolto!

Spotify: https://spoti.fi/3EELeYV
Youtube: https://youtu.be/1sMXYULhCr8

Gli Alberi: firmano con Broken Bones Promotion

Domenica, 27 Novembre 2022 11:27 Pubblicato in News

Comunicato stampa:

I torinesi Gli Alberi hanno siglato un contratto con Broken Bones Promotion per la promozione del loro nuovo e secondo album "Reinhold", in uscita l'1 dicembre 2022. La band in questo disco affronta un concept lirico molto affascinante, legato come sempre a temi cari alla band, quali la spiritualità e l’importanza del legame tra umanità e natura. Un sound unico, che mescola dark, doom e vaghi spunti black. Il tutto condito anche da influssi derivanti dal rock e dall'alternative e dalla voce eterea della cantante Arianna Prette.

Tracklist:
1. Nanga Parbat I 
2. Babele 
3. La danza pallida 
4. Noialtri 
5. Sulla vetta 
6. Aspettami 
7. Sindrome del terzo uomo 
8. Hiems 
9. Vuoto alle spalle 
10. Nanga Parbat II 

Il concept di "Reinhold" raccontato dalla band:

"Reinhold" è un concept album che racconta la scalata del Nanga Parbat ad opera dei fratelli Reinhold e Günther Messner. Il disco ripercorre tutte le tappe dell'impresa, dall’arrivo della spedizione internazionale (Babele), alla determinazione degli uomini durante la scalata (La danza pallida), allo spirito di competizione e rivalità tra i fratelli (Noialtri) e l'incontro con lo Tshemo, più noto come yeti, durante la discesa (Sindrome del terzo uomo). Dopo questo incontro, ricordato in più occasioni dallo stesso Reinhold Messner, abbiamo immaginato un momento di pace (Hiems) prima del crollo e della consapevolezza della tragedia avvenuta (Vuoto alle spalle). 

Sebbene sia Günther che Reinhold riescano a raggiungere la vetta (Sulla vetta), infatti soltanto quest’ultimo farà ritorno al campo base, iniziando quel percorso che lo trasformerà nel più grande alpinista di tutti i tempi. Com’è noto, purtroppo, Günther Messner morirà invece nell’impresa (Aspettami), dando luogo a una infinita e infamante scia di accuse (poi rivelatesi infondate) proprio ai danni del fratello. Sorda alle tragedie umane, la montagna resta dal canto suo lo stesso immobile gigante di sempre, sia prima (Nanga Parbat I) che dopo la scalata (Nanga Parbat II): un’immagine che abbiamo voluto includere anche come riflessione a margine sulla crisi climatica che stiamo affrontando. Dal punto di vista musicale, il disco contiene elementi black e doom alternati a sezioni atmosferiche e ambientali, con voci eteree femminili alternate a canto estremo, a rappresentare il Nanga Parbat stesso – la Montagna di Dio, la Mangiauomini. 

I testi sono completamente in italiano. La canzone “Noialtri” è interpretata da Narratore Urbano, un cantautore della scena indie torinese. Dal vivo, "Reinhold" è un’esperienza crossmediale che include proiezioni di video, installazioni artistiche e interventi teatrali e divulgativi a fare da collante tra i pezzi. 

Gigantomachia: fuori il singolo "Typhon"

Sabato, 19 Novembre 2022 10:33 Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

In uscita per Agoge Records “Typhon”, il nuovo singolo della band melodic death metal Gigantomachia.

Così la band presenta il brano: “Tifone è forza primordiale, è energia allo stato pure, è il caos che esisteva prima di tutti. Una forza talmente devastante che anche gli dei stessi si piegarono di fronte alla sua forza. L'uomo per secoli ha giocato ad essere dio, devastando la terra stessa su cui cammina. Pandemie, incendi, alluvioni, terremoti, eruzioni: ogni cataclisma è una reazione al disastro creato dall'uomo. Ma la terra si sta ribellando: come gli dei si inginocchiarono di fronte ai titani, anche l'uomo, alla fine, si inginocchierà davanti a Tifone.”

“Typhon”, disponibile su tutte le piattaforme digitali, è stato mixato al Wolf Recording Studio da Gianmarco Bellumori e Samuel Mingarelli, masterizzato da Ted Jensen (Gojira, Lamb Of God) agli Sterling Sound Studios (USA) ed esce accompagnato da un visual video.

YOUTUBE LINK: https://youtu.be/iZ0xgZVsPgU

releases

Vinnie Moore: the axeman is back!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mortticia, un EP di debutto sicuramente piacevole
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Asterise, un nuovo interessante gruppo tra Polonia e Grecia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo EP per i Qrixkuor: un solo brano di oltre 24 minuti
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo tre anni ecco di nuovo gli Appalling con il loro Black/Death novantiano
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo un solo anno le rigide sperimentazioni sonore dei Veilburner
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Opus Arise, Symphonic Metal strumentale dal Canada
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Distance of Thought, un buon debut album
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Conor Brouwer’s Call of Eternity, una nuova metal opera dall'Olanda
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'altra interessante realta caraibica: gli Omnifariam
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Black Ancestry: Black Metal vecchio stampo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Neptune, direttamente dagli anni '80
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

Login

Sign In

User Registration
or Annulla