A+ A A-
 

Attualmente in campo power metal sinfonico difficile trovare di meglio degli spagnoli Opera Magna Attualmente in campo power metal sinfonico difficile trovare di meglio degli spagnoli Opera Magna

Attualmente in campo power metal sinfonico difficile trovare di meglio degli spagnoli Opera Magna

recensioni

titolo
Del amor y otros Demonios act. II
etichetta
Rock Cd Records
Anno

Tracklist:

Rojo escarlata

Para siempre

Donde latía un corazón

Hijos de la tempestad

La trampa del tiempo

 

Band:

Jose Vicente Broseta – Voz

Enrique Mompó – guitarra ritmica y orquestación

F. Javier Nula – guitarra ritmica y solista

Adrià Romero – Batería

Ruben Casas – Piano y teclados

Alejandro Penella – Bajo

opinioni autore

 
Attualmente in campo power metal sinfonico difficile trovare di meglio degli spagnoli Opera Magna 2017-10-09 20:17:04 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    09 Ottobre, 2017
Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ci eravamo colpevolmente persi questa uscita targata Opera Magna, ma abbiamo subito rimediato! La band di Valencia, con alle spalle alcuni grandi lavori come “El ultimo caballero” e soprattutto “Poe”, ha deciso di suddividere questa opera in tre parti, con tre ep che andranno a comporre “Del amor y otros Demonios”.

Questo secondo atto è composto da 5 brani; tralasciando la fin troppo lunga intro, il gruppo spagnolo delizia ogni amante del power metal sinfonico con una manciata di songs di assoluto livello. Le coordinate sono sempre le stesse, se amate band come Rhapsody, Fairyland, primi Dark Moor etc, gli Opera Magna fanno per voi! Composizioni bombastiche ricche di orchestrazioni e l'ugola celestiale di Jose Vicente Broseta che tocca vette altissime, come nella splendida “Hijos de la tempestad, brano ricco di cambi di tempo che mette in luce tutte le doti di questa band. Un'ottima esecuzione strumentale accompagna l'esemplare “Para siempre”, power song tirata nel tipico stile Opera Magna. “Donde latía un corazón” non è certo da meno, riff stoppati aprono la strada ad un gran chorus, da non cantare a casa viste le tonalità altissime che tocca Jose (i vicini potrebbero non gradire!).

Attualmente in campo power metal sinfonico è difficile trovare di meglio degli spagnoli Opera Magna! Ed ora non resta che rimanere in attesa del terzo capitolo.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Every Mother’s Nightmare, meglio lasciar spazio alle nuove leve?
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debbie Ray: swedish hard rock with style
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tenete d'occhio questo nome proveniente dai Paesi Baschi: Altarage
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tra Progressive Deathcore e Mathcore la proposta degli americani Dark Waters End
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mork, il ritorno del True Norwegian Black Metal!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una nuova realtà da non perdere: il debutto dei nostrani Blood Inc.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

demo

Metal dalle forti influenze prog in questo interessante debutto degli Shade of Echoes
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Dead Medusa ed un EP con troppo minutaggio sprecato
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante la proposta di Freddy Spera e del suo solo project Crejuvent
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo EP per i finlandesi Distress of Ruin
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stilema: folk metal lirico!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Demo per la One Man Band romena Vorus: in formato cassetta!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla