A+ A A-
 

Secondo disco ma ancora parecchia strada da fare per i Prima Nocte Secondo disco ma ancora parecchia strada da fare per i Prima Nocte

Secondo disco ma ancora parecchia strada da fare per i Prima Nocte

recensioni

titolo
Oniric
etichetta
Duque Producciones
Anno

Track- List :

1 Stage 1

2 Lucid

3 Psychic Dreams

4 Embrance Your Soul

5 The Chase

6 Sacrifice

7 Inside

8 One Thousand Times

9 My Warm Shelter

10 Reality?

 

Prima Nocte Band :

Pilar Férnandez – Voz

Brais Padin – Guitarras

Eduardo Ramonde – Guitarras

Juan Manuel Agra – Batería

Jordi Ribas - Bajo

opinioni autore

 
Secondo disco ma ancora parecchia strada da fare per i Prima Nocte 2018-12-18 11:46:24 Federico Orano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Federico Orano    18 Dicembre, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Secondo disco per i giovani spagnoli Prima Nocte, band capitanata dalla singer femminile Pilar Fernández, new entry dopo alcuni cambi di line-up.

Un metal melodico dalle sonorità moderne quello che ci propongono i Prima Nocte con questo “Oniric” tra Evanescene, AlterBridge e Lacuna Coil. Dopo una breve intro è la spedita “Lucid” ad aprire le danze anche se le linee vocali non convincono del tutto e passano senza lasciare il segno. I riff stoppati di “Psychic Dreams” accompagnano la voce di Pilar ma anche qui si fatica ad esaltarsi. Meglio la più melodica “Embrance Your Soul”, che seppur un po' scontata, riesce almeno a scaldare l'atmosfera. Le sonorità diventano più alternative con “The Chase” prima di tornare alla più classica “Inside” mentre con la lunga e progressiva “My Warm Shelter” finalmente troviamo un pezzo più ricercato e complesso che riesce a fare centro grazie anche al buon lavoro alle chitarre della coppia Fernandez-Ramonde.

Non molte idee per i Prima Nocte. “Oniric” è un disco che non aggiunge niente ad una scena, quella della female vocals, che è già ben ricca di ottimi acts.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Deathrite, ma cosa diamine vi è successo?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Æthra" i francesi Gorod vanno per l'ennesima volta a segno
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Talento si ma personalità da migliorare per i Plainride
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un live album infuocato per power/heavy metallers Reverence
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto discreto per i Bölthorn, anche se ancora troppo derivativo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Demonik pagano la voglia di strafare
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash metal melodico e moderno che diventa stucchevole. Non ci siamo cari Enterfire
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla