A+ A A-
 

Per i Synteleia un disco lovecraftiano per gli amanti della scuola Black greca Per i  Synteleia un disco lovecraftiano per gli amanti della scuola Black greca Hot

Per i  Synteleia un disco lovecraftiano per gli amanti della scuola Black greca

recensioni

titolo
The Secret Last Syllable
etichetta
Floga Records
Anno

PROVENIENZA: Grecia

GENERE: Black Metal

TRACKLIST:
1. Tower Of Koth =ASCOLTA=
2. Emblem Of Yith
3. Nymph Of The Pyramids Pt. 1 - The Reign
4. Nymph Of The Pyramids Pt. 2 - The Curse
5. Escaping Atheron
6. Harvest The Forest
7. Into The Abyss - A Passage To Insanity
8. The Secret Last Syllable
9. Omega-Alpha

LINE-UP
Septis - Bass
Drakon Hesperion - Guitars
Amdusias - Guitars, Keyboards
Nyctelios - Vocals
Cronios - Guitars

opinioni autore

 
Per i Synteleia un disco lovecraftiano per gli amanti della scuola Black greca 2022-05-16 16:03:09 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    16 Mag, 2022
Ultimo aggiornamento: 16 Mag, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La scuola Black greca è generalmente riconosciuta di primaria importanza, soprattutto se si citano gente come Rotting Christ o Varathron, tanto per dare due "sconosciutissimi" nomi. Che si tratti del songwriting mediterraneo, del sound vicino alla musica ellenica, così come i temi trattati, è certo che da queste parti il Black Metal ha un'identità tutta sua che spesso si discosta parecchio dalle fredde lande scandinave. Comunque sia, i Synteleia, band per l'appunto greca, non è da meno e rientra perfettamente nel filone stilistico riconducibile alle due band sopracitate. Giunto al loro secondo album, questo "The Secret Last Syllable", il quintetto va perfezionando la proposta dando a tutta l'opera una firma ancora più incisiva e decisa; viene da sé, dunque, che per questi ragazzi il disco sia una sorta di svolta musicale o, per meglio dire, un consolidamento del proprio modus operandi. Fortemente ispirato all'Orrore Cosmico di H.P. Lovecraft, il disco ci propone 40 minuti di Black Metal che ricalca il sapore ellenico del genere. Abbiamo molto apprezzato il fatto che, rispetto ai mostri sacri Rotting Christ che ultimamente hanno battuto non poco la fiacca, la proposta dei Synteleia sia piuttosto energica. Tuttavia bisogna far notare come l'approccio generale dei Nostri sia ancora acerbo e scolastico sotto alcuni punti, in primis dei passaggi piuttosto scontati. In secondo luogo questa tendenza di strafare con le sinfonie e la ritualità spezza non poco quanto di buono c'è nei pezzi: la sensazione, vuoi per una produzione buona ma abbastanza basilare, vuoi per i motivi appena elencati, è quella di un album ovattato in cui il sottofondo sinfonico e "clericale" funge da ammortizzatore a tutta la proposta. Della serie: molte idee - buone peraltro - ma ben confuse. Alcuni ottimi spunti ci sono, come nell'opener o in "Escaping Atheron", ma si tratta perlopiù di guizzi di genio all'interno di un languido mare che cerca più volte di smuoversi ma con scarsi risultati. Dicevamo che per i Synteleia si tratta comunque di una prova più "sveglia" e grintosa rispetto ad altre proposte, ma c'è sempre quel continuo ricadere negli stereotipi della musica ellenica che davvero non vanno troppo giù. Chiaramente è pur sempre una questione di gusti ed attitudine, ma non possiamo fingere che il disco si attesti su un livello ancora troppo standard.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

TrollfesT: un album dal sapore estivo dedicato anche ai non addetti ai lavori
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto a dir poco incredibile per Swartadauþuz ed i suoi Trolldom
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto lungo ma anche molto affascinante il terzo studio album dei Prometheus
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I texani Void Witch si presentano con un più che soddisfacente EP omonimo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Death/Thrash diretto e viscerale per i polacchi Infernal Bizarre
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Bentornata, Sarah Jezebel Deva!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il troppo stroppia: nuovo album per i Lost Tribes Of The Moon
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Tomb Mold un nuovo demo breve quanto affascinante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole gemme sinfoniche: debutto per i Carmeria!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: nuovo EP che segue le sonorità più classiche
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione pessima condanna il debutto degli Ethereal Realm
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Consigli Per Gli Acquisti

  1. TOOL
  2. Dalle Recensioni
  3. Cuffie
  4. Libri
  5. Amazon Music Unlimited

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla